Archivi tag: padule

8 luglio apericena con Emergency

Cari amici di Sestosguardo, tutto bene? Il caldo è finalmente arrivato, in queste mattine penso a quelle persone che stanno riasfaltando viale Ariosto…oltre al caldo chissà quanti accidenti si prendono, poveracci! E chissà che caldo fa adesso in Afghanistan…qualcuno potrà raccontarcelo venerdì prossimo, tanto non avrete mica intenzione di accendere i fornelli questa settimana, no??? 😉  E allora prenotate subito per un apericena organizzato dal gruppo Emergency di Sesto/Calenzano:

apericena Emergency 8 luglio 2016

Quale migliore occasione per:

  • fare del bene e spendere poco
  • Imparare qualcosa
  • Cenare fuori, magari con gli amici
  • Non accendere i fornelli

E allora non perdete tempo, per prenotare potete chiamare la casa del Popolo di Padule al numero 055 4210242 oppure scrivere un’email a emergencysestofiorentino@gmail.com.

Lascia un commento

Archiviato in cronaca, cucina, estate, eventi, serata possibile, Sesto Fiorentino

Questa sera discutiamo la sicurezza

Cari amici, questa sera si terrà un interessante incontro sulla sicurezza a Sesto Fiorentino. Dati i tempi che corrono, e i tristi fatti di cronaca, invitiamo tutti a partecipare. E ricordate: i lavori di prevenzione e manutenzione sono poco tangibili e talvolta sembrano uno spreco di soldi. Poi scoppia un tubo sul lavoro, o magari arriva un terremoto.

2 commenti

Archiviato in comune, cronaca, decadenza, eventi, lavori pubblici, personaggi, scienza e ricerca, serata possibile, Sesto Fiorentino

Toponomastica sestese: zone paludose

È noto che molte zone della piana di Sesto sono state a lungo territori paludosi. Nonostante ormai da tempo, in seguito a bonifiche e risanamenti, le condizioni del suolo siano decisamente cambiate, le tracce di un territorio stagnante ed acquitrinoso rimangono ancora nella nostra toponomastica.

È il caso, come tutti sapranno, di Padule, termine toscano che altro non vuol dire che “palude”. Questo è uno dei toponimi più antichi di Sesto Fiorentino, tanto che in una pergamena dell’anno 774 troviamo la chiesa di San Bartolomeo menzionata come “San Bartolomeo a Padule”.

Non lontano, al confine con i comuni di Campi Bisenzio e Calenzano, troviamo la zona di Mollaia, chiamata con questo appellativo già a partire dal Cinquecento. Viene da sé che anche questo nome, che richiama subito alla mente un luogo umido e acquitrinoso, debba la sua origine al passato palustre di questo territorio.

4 commenti

Archiviato in cultura, Sesto Fiorentino, storia, strade e itinerari, toponomastica sestese