Goran Bregovic a Villa Solaria

Questa sera, 9 luglio 2009, nel parco di Villa Solaria a Sesto Fiorentino, grande concerto del mago della musica folk balcanica Goran Bregovic, che darà il via al suo nuovo tour italiano!

Dopo Steve Winwood ancora una ricca anteprima per Sesto d’Estate. Da tempo Goran Bregovic è riuscito ad introdurci al suo particolarissimo stile fatto di rock, classica e folk dei Balcani. Con la solita energia, ci invita adesso ad assaggiare il nuovo, esplosivo, album “Alkohol”: un concerto per danzare e fare festa. Da ascoltare senza alcuna moderazione! Così lo descrive l’artista: “Alkohol è suddiviso in due parti: la prima, “Rakija” prende il nome dalla bevanda alcolica nazionale serba, il brandy alla prugna, ed è stata registrata dal vivo a Guca, una piccola cittadina serba di 20.000 abitanti, in cui ogni anno ad agosto si tiene il famosissimo Festival delle bande di ottoni, manifestazione alla quale partecipano in media 150.000 persone che, per tre giorni consecutivi, sotto il caldo torrido, mangiano carne alla griglia e crauti acerbi, bevono, ascoltano musica e bevono ancora…questo per spiegare il titolo. “Three Letters” è la seconda parte, ed è la parte più raffinata, lo “Champagne” del disco, e si addice a bevande decisamente più leggere e a luci più soffuse… Due modi diversi di godersi la vita”.

Con la radici nei Balcani, di cui è originario, e la mente nel XXI secolo, le composizioni di Goran Bregovic mescolano le sonorità di una fanfara tzigana, le polifonie tradizionali bulgare, una chitarra elettrica e percussioni tradizionali con delle accentuazioni rock dando vita ad una musica che ci sembra istintivamente di riconoscere e alla quale il nostro corpo difficilmente sa resistere.

Inutile dire che noi ci saremo!😉

1 Commento

Archiviato in arte, cronaca, cultura, estate, eventi, musica, personaggi, serata possibile, Sesto Fiorentino, sesto.tv, tradizioni, web

Una risposta a “Goran Bregovic a Villa Solaria

  1. Massimo

    Eccezionale, io c’ero! Bregovicz riesce a darci una misura di quanto bella sia la contaminazione, alla facciaccia di chi teme il meticciato!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...