Due modi per aiutare l’Abruzzo

Certa della serietà di Sara Bracchini, autrice del blog di cui andremo a parlare, riporto una mail che mi è arrivata dopo il terremoto di questi giorni.

Lunedi 6 aprile Valdarnotizie ha aperto una carta Postepay per una raccolta fondi per i terremotati dell’Abruzzo.

L’intenzione dei ragazzi del Valdarno è quella di consegnare a mano il ricavato o inviarlo a piccole strutture quali scuole, asili o casa dello studente

I movimenti del conto e il relativo saldo saranno costantemente visibili sul blog Valdarnotizie in modo da garantire un’affidabile trasparenza. Ecco un esempio: aggiornamento donazioni al 10 aprile 2009.

Non è stato possibile intestare un c/c postale ad una onlus perché questa operazione avrebbe richiesto tempi di realizzazione che superavano le due settimane. Inoltre, per questa importante iniziativa, i giovani del Valdarno hanno deciso di non appoggiarsi a c/c di altre associazioni ma di crearne uno che possa rappresentare l’intero territorio valdarnese.

Potete suggerire voi stessi enti o strutture alle quali effettuare donazioni. Per questa iniziativa viene garantita la massima serietà. Abbiamo creato un nostro conto perchè siamo certi di dove finiranno le nostre generose donazioni e non abbiamo voluto affidarci a sms o iban vari che ci vengono proposti dalla tv.

Chiunque voglia partecipare può effettuare donazioni sulla carta Postepay: 4023 6005 5480 9220 intestata a Sara Bracchini.

Per tutte le informazioni: valdarnoperabruzzo@gmail.com -indirizzo valido per il paypal.

Anche il Partito Democratico di Sesto Fiorentino sta organizzando delle vere e proprie missioni di aiuto. Riporto parte di una mail di Damiano Sforzi:

Abbiamo già messo a disposizione 5 persone che possono partire in qualsiasi momento per L’Aquila ed il nostro camion è pronto per fare qualche viaggio. Comunque per il momento siamo come si dice in stand by, in attesa di indicazioni più precise da parte del coordinamento del PD Toscano.

Se c’è qualcuno vuol mettersi a disposizione, contattaci a questo indirizzo di posta elettronica o chiamate Beppe al 339 7217857.

C’è bisogno di volontari per partire per una settimana, per servizi di cucina e ristorazione.

3 commenti

Archiviato in cronaca, Sesto Fiorentino, web

3 risposte a “Due modi per aiutare l’Abruzzo

  1. gianna

    La settimana scorsa anche il rugby fiorentino ha organizzato una raccolta di indumenti e generi di prima necessità per i terremotati dell’Abruzzo. Anche le donazioni con la raccolta punti della coop non mi sembra malaccio: ogni 500 punti devoluti dal consumatore, che equivalgono a 5 euro, la coop devolve altri 5 euro a favore dei terremotati.

  2. Grazie mille per la segnalazione.La raccolta procede bene.Ora sto organizzando una serata benefica il 26 aprile a montevarchi.per raccogliere fondi per l’Abruzzo.Organizzare tutto è molto macchinoso ma devo dire che per ora l’amministrazione di Montevarchi è stata gentile e disponibile.
    Se magari fai pure un salto io sono molto contenta, lo sai😀

  3. Vorrei fare una piccola nota polemica: quando si parlava di crisi economica nessuno avevi i soldi e ci rimettevano per primi i lavoratori e le famiglie comuni; ora per il terremoto tutti sono pronti a dare e si sta pensando a tasse aggiuntive ai “ricchi” e ai parlamentari, una tassa per l’occasione, devolvere i premi del lotto ecc., creare un 5per1000 apposta…

    Comunque stimo moltissimo tutti i volontari che stanno operando nella zona e tutti coloro che aiutano nel loro piccolo anche da lontano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...