Un nuovo attacco d’arte in via Verdi

Nella speranza che la richiesta venga ascoltata.

Annunci

7 commenti

Archiviato in arte, decadenza, Sesto Fiorentino, strade e itinerari

7 risposte a “Un nuovo attacco d’arte in via Verdi

  1. L’ho notato anche il cartello sabato sera…..

    Comunque devo dire che l’usanza di lasciare in giro gli escrementi dei cani è diffusa in tutta Sesto.

    Purtroppo mi sono trovato molto spesso degli escrementi davanti al cancellino di casa la mattina quando esco per andare a lavoro…..

    Visto che più o meno quelli che portano fuori il cane nella mia zona sono le solite 3/4 persone, ho in mente di sferarre loro un attacco ai loro giardini. L’altra soluzione sarebbe quella di lasciare in giro qualche polpettina “ben condita”, ma non voglio far male agli animali per far stare male quei bastardi dei loro padroni!!!

  2. Eh no le polpette no!!

    I cani fanno il loro dovere di cani … semmai le polpette andrebbero date ai padroni che invece di raccoglierla fanno finta di nulla!!

    Per lavoro mi è capitato di conoscere gente che vede poco o addirittura è totalmente cieca.
    A una coppia di fiorentini ciechi (che non vogliono essere chiamati non vedenti) ho chiesto quali sono i loro maggiori disagi a camminare in città con il loro bastoncino: al primo posto le cacche dei cani e al secondo posto le biciclette e i motorini lasciati sui marciapiedi.

    Quindi, oltre a non essere educato nei confronti di tutta la comunità, chi fa queste cose dovrebbe pensare a chi cammina per la strada con difficoltà dovute alla vista o anche alla deambulazione.

    Il discorso potrebbe essere molto piu’ ampio della sola cacca di cane!!

  3. aLe

    Bravo Alex, hai fatto bene a sottolineare la difficoltà di un ipovedente o di un cieco che cammina sui nostri marciapiedi. Purtroppo a loro non pensiamo mai.

    Per quanto riguarda le polpette…non scherziamo nemmeno. I cani non hanno NESSUNA colpa!

  4. aLe

    Caro Alex, proprio ieri sera in via Cimabue ho trovato un motorino Phantom parcheggiato sul marciapiede davanti alla scuola Bortolotti. Probabilmente non ci avrei fatto caso se non avessi letto il tuo commento, invece ho subito pensato che se al mio posto ci fosse stato un cieco si sarebbe sicuramente fatto male! Fra l’altro la strada era completamente libera, di spazio per parcheggiare ce n’era a volontà e non c’era nemmeno pulizia delle strade.

  5. Finché non inizieranno a fare le multe ai veicoli parcheggiati sui marciapiedi… sarà sempre cosi’!! Ma ora vanno di moda i “controlli elettronici” per multare le persone quindi… finché non importeremo un bel robottino dal giappone che fa i controlli… i motorini resteranno parcheggiati ovunque!!

  6. sara b.

    Nella speranza che qualche frequentatore del Circolo ARCI di Quinto Basso legga e rifletta.

    Mi accodo a questi commenti per fare presente quanto sia incivile la situazione del marciapiede intorno al Circolo Arci “La Costituzione”.

    Dal primo pomeriggio fino a tarda sera il marciapiede é completamente pieno di macchine e motorini parcheggiati dai raggazzi che, usciti da scuola, passano l’intero pomeriggio al circolo.

    Per non parlare di quello che succede nel mezzo dello svincolo per entrare in via Leoncavallo da viale Gramsci: macchine parcheggiate in terza o quarta fila, letteralmente in mezzo di strada, che rendono pericoloso l’ingresso in via Leoncavallo.

    Su quel marciapiede ogni giorno passano centinaia di persone, non solo perché dentro al circolo ci sono molti ambulatori medici, ma anche perché é il passaggio pedonale per andare all’Esselunga da Quinto Basso.

    Molte di queste persone sono anziani, spesso con il bastone o con il carrello per la spesa, oppure madri con il passeggino.

    Dal marciapiede si passa con fatica, é uno slalom, bisogna stare sempre attenti a non inciampare in qualche motorino.

    Il fatto é ancora più vergognoso perché a 100 metri dal circolo c’é il parcheggio del campo sportivo, sempre semi-vuoto, in cui é possibile lasciare il motorino o la macchina senza dare fastidio a nessuno.

    La municipale non fa niente, eppure di infrazioni ne vengono commesse a decine ogni giorno!
    Non mi aspetto che da oggi a domani la cosa cambi, ma chi é responsabile al circolo potrebbe almeno sensibilizzare i ragazzi e le ragazze verso un problema che prima di essere pratico, é soprattutto una questione di civiltà!

    Grazie per l’attenzione.

  7. aLe

    Ciao Sara, se ci mandi una foto del marciapiede “ingolfato” di motorini pubblichiamo il tuo lungo commento come prossimo post di Sestosguardo. La mail è sestosguardo@gmail.com. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...