Trivial Sesto n°12: Le tre finestre

Cari amici di SestoSguardo, è passato quasi un mese dall’ultimo trivial, intitolato L’edicola chiusa, che è stato subito risolto da Alex e Marco.  Eccoci finalmente giunti alla docicesima puntata del Trivial Sesto, l’unico quiz al mondo dove potete mettere alla prova la vostra conoscenza di Sesto Fiorentino! 😉

L’immagine che vi proponiamo rappresenta il particolare di un edificio che difficilmente passa inosservato. In questa puntata vi chiediamo:

  1. DOVE SI TROVA QUESTO EDIFICIO?

  2. QUAL ERA STATA IN PASSATO LA SUA FUNZIONE?

Come sempre lasciate la vostra risposta nei commenti e buon divertimento! 😉

Annunci

25 commenti

Archiviato in archeologia, concorsi, Sesto Fiorentino, storia, strade e itinerari, Trivial Sesto

25 risposte a “Trivial Sesto n°12: Le tre finestre

  1. Y

    Colonnata dietro la casa del popolo?

    Campanile e/o Torre di avvistamento?
    Oppure utile per Bungee Jumping?
    Y.

  2. cate

    Ma sì, è Colonnata! Proprio vicino a casa mia!!
    In realtà non so a che cosa servisse…
    Granaio con vedetta per i ladri? =)

  3. matte

    è a colonnata..e qst è sicuroXD
    mmm..era x una fabbrica??

  4. aLe

    Mmm…no, no e no! 😛 Da questa foto non si capisce bene, effettivamente, forse sarebbe utile girarci un po’ intorno…

  5. Giulia

    E’ villa SanLorenzo? Era una chiesa. Ciao ciao

  6. aLe

    No Giulia, non è Villa San Lorenzo. Hanno risposto bene gli altri dicendo che si trova a Colonnata, ma sono sbagliate le risposte alla seconda domanda! 😉

  7. Mi sa che stavolta il motorino te lo lava qualcun altro!! Ho notato un anonimo che per non rischiare si è firmato con una Y!!! 🙂

    Allora… tornando a noi… che è Colonnata ormai è appurato e per me era una bella PICCIONAIA: locale ricavato nella parte alta delle case di campagna, o anche piccola costruzione isolata simile a una torre, in cui si allevano i piccioni

  8. filippo canali

    Se non ricordo male era una fornace, ma non ricordo se per la porcellana o semplicemente per il pane. E se mi ricordo altrettanto bene quello è un monumento nazionale: classificato come archeologia urbana. Ed è per quello che se ne sta lì senza che nessuno lo tocchi: la Sovrintendenza ti taglierebbe le mani!… Meglio aspettare che crolli per conto suo, visto che ovviamente il Comune non se lo ricorda nemmeno…

  9. aLe

    Ciao Filippo….a me è stato riferito diversamente, ma dato che sai che ho grande stima di te come conoscitore di Sesto a questo punto dovrei verificare…a chi potremmo chiedere? 🙂

  10. filippo canali

    Ciao Alessandra, vediamo un po’: penso che probabilmente mi sto sbagliando io e mi piacerebbe sapere quello che sai tu. Penso che per non perdere tanto tempo probabilmente ci dovremmo rivolgere o alla “solita” Beatrice Mazzanti oppure al Giachetti della Pro-Loco, ex del disciolto (sob sob) Gruppo Archeologico Sestese. Altrimenti se hai del tempo (io assolutamente no!) o altri che partecipano al gioco lo hanno, è possibile andare alla Biblioteca di Sesto e chiedere tutte le copie disponibili di Nautilus VI, la vecchia rivista di Sesto Fiorentino, che fece proprio un primo piano sul “palazzo” in questione (è da lì che traggo le mie “memorie”), ma non ricordo assolutamente il numero. Intanto giro la domanda al gruppo di Nautilus su Facebook visto che la sorella (ex direttrice della rivista) di colei che scrisse il pezzo è iscritta al gruppo.

  11. aLe

    Filippo, aspettiamo cosa ti dicono da Nautilus. Ancora non svelo pubblicamente quello che so io, altrimenti che Trivial sarebbe? 😉 Mi piacerebbe che la risposta arrivasse da un lettore. Facci sapere appena hai notizie 🙂

  12. Filippo Canali

    Il Giachetti ha colpito ancora e mi ha data la soffiata, spero, vincente!!!
    Era una colombaia per l’allevamento ed ha tutt’ora un vincolo della soprintendenza.
    La metà della risposta la ricordavo giusta, almeno.

  13. Allora avevo ragione io?…. aLe… vediamo di mettere i premi eh!! 🙂 Piccionaia o Colombaia… sempre uccelli sono 🙂

    Allora il motorino è pulito,la macchina anche… quasi quasi ti faccio un po’ di pulito nel pc? 🙂

  14. aLe

    Beh…le vostre risposte sono ancora diverse dalla versione che è stata raccontata a me…preferite aspettare ancora un po’ o risolviamo il mistero subito così ne possiamo discutere insieme? 😀

    Alex…mi consideri così pignola??? 😛

  15. Filippo Canali

    Mi sa che l’unica soluzione è di andare a cercare nel vecchio Nautilus…

  16. Ma… andare a suonare il campanello al proprietario di quella costruzione no eh? 🙂

    @aLe: non ti conosco abbastanza per dire se sei cosi’ pignola o no 🙂

  17. Filippo

    Ma non era un granaio?

  18. filippo canali

    Ho trovato colui che ha scritto il pezzo su Nautilus, Daniele Guarnieri, che purtroppo ha la memoria peggiore della mia. Se non ricorda male dall’intervista di una vicina di casa anziana della costruzione in questione, conferma la mia prima ipotesi della fornace. Il mistero si infittisce…

  19. aLe

    Ok, a questo punto vi do un indizio sulla mia versione…però non so dirvi quanto sia attendibile. Un colonnatese d.o.c. mi ha assicurato che la funzione di quell’edificio aveva a che fare con l’acqua che scorre nel fiume accanto. E non era un mulino… 😉

  20. colonnatese doc

    un altro elemento è dato dal fatto che prima a Colonnata c’erano 3 lavatoi che prendevano l’acqua dal Rimaggio.
    Il primo è quasi intatto e si trova alla “parancola”, ci si arriva da Valiversi, il secondo è distrutto ,ma se ne vedono ancora le basi nel viuzzo nei pressi della serra del “forno”. La roggia proseguiva proprio sul lato della nostra costruzione…. il resto a voi !

  21. Marco

    Vi chiedo aiuto…!!! Ho bisogno di sapere dove si trovano esattamente questi 3 lavatoi di Colonnata…Io so e ho visto su http://www.montemorello.com che un’altro è in via dei Redini, poco dopo il ponticino antico sul Rimaggio. Io c’ho una foto di 2 lavatoi di Sesto, uno di via dei redini e l’altro non so se è quello della ‘parancola’…Se ce la fate aiutatemi!!!
    Grazie mille.

  22. Marco

    Ragazzi, i miei nonni vivevano nei pressi dell’edificio già dagli anni 40 e anche adesso, con tutta la mia famiglia, abitiamo proprio vicino.
    Il mio nonno ( scomparso ormai da 10 anni ) mi diceva sempre che la Fornace, ebbene sì era la fornace come ha scritto qualcuno sopra , era stata messa in funzione nel dopoguerra ma aveva avuto vita breve.. pochissimo tempo di lavoro e di nuovo spenta.
    Che poi sia anche monumento nazionale non lo so.
    Però ho sempre fantasticato… sai che loft stile New York con finestroni grandi e anodizzati ci verrebbe fuori??

  23. Filippo Canali

    Ciao Ale, allora Daniele Guarnieri ha messo su facebook nel gruppo di Nautilus VI a cui tu hai accesso l’articolo che fa riferimento alla torre in questione. Risulterebbe quindi una fornace di calce che in via sperimentale e per un solo giorno è stata fatta “andare” a gasolio. Purtroppo sommerse tutta Colonnata di una polvere bincastra e per quello fu subito fatta chiudere. E’ comunque rimasta un monumento architettonico industriale e per questo è ancor oggi intoccabile. Altre risposte non sono riuscito a trovarle

  24. aLe

    A questo punto non mi resta che dire la versione che mi è stata riferita: la misteriosa torre svolgeva la funzione di asciugatoio per i panni che venivano lavati nel lavatoio sottostante. 🙂 Sarebbe bello ritrovare la testimonianza diretta di chi ha visto la torre in funzione e farci spiegare se si trattava di una fornace che, in seguito all’incidente raccontato da Filippo, è stata trasformata e utilizzata come stendipanni! 😀
    Comunque Marco ha ragione: un loft lì sarebbe una figata! 😉

  25. Pingback: Trivial Sesto n°13: decorazioni natalizie « SestoSguardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...