Alcune zone di Sesto sono di Serie B?

A volte ho come l’impressione che alcune zone di Sesto vengano trattate con i guanti e altre un po’ meno.

Ricorderete forse che nella notte tra il 16 e il 17 luglio un piromane ha incendiato un camper parcheggiato in via del Rimaggio, precisamente nel parcheggio adiacente agli uffici dell’Inps. Riporto parte di un articolo relativo all’episodio: “Un’altra notte di raid incendiari. Stavolta è stata interessata la zona di Sesto Fiorentino, territorio non nuovo a questo tipo di episodi. I vigili del fuoco sono dovuti intervenire intorno alle 2.30 dell’altra notte per spegnere un incendio che ha completamente distrutto un camper parcheggiato in via Rimaggio. Sono state interessate dal rogo altre tre auto parcheggiate in prossimità del mezzo.” Il Firenze, 17 luglio 2008.

Dopo 5 settimane ecco cosa si trova ancora in via del Rimaggio. Si tratta forse di un memento mori rivolto ai camperisti più audaci?

Non sarebbe l’ora di rimuovere i resti della vittima del piromane? Sono quasi certa che in altre zone di Sesto il 18 luglio non se ne sarebbero più viste tracce! 😉

Annunci

9 commenti

Archiviato in cronaca, decadenza, estate, fotografia, Sesto Fiorentino, strade e itinerari

9 risposte a “Alcune zone di Sesto sono di Serie B?

  1. Giulia

    Ciao Ale, anche io a volte (quasi sempre) ho l’impressione che a Sesto esista una “zona serva” e una “zona padrona”. Guarda caso il camper in questione si trova nella prima zona… sarà un caso? Mah!!! Baci

  2. Ciao aLe… non saprei cosa risponderti. Una cosa è certa: la carcassa è pericolosa e forse si aspetta che qualcuno si faccia male prima di rimuoverla.

    Come per i lavori di viale Ariosto (leggasi rotonda tra Ariosto e Osmannoro). Fino alla prima settimana di agosto la rotonda era abbandonata in modo pericoloso con una corsia troppo larga e ho notato, tornando dalle ferie, che è stata ristretta con i separatori mobili. Chiedendo in giro ho scoperto che c’è stato “l’incidente”!!

    Non commento ulteriormente…

  3. Sono d’accordo quel camper deve essere tolto di lì prima che qualcuno si faccia male.

    Come devono essere tolte quelle canne che invadono la sede stradale di Via Cino da Pistoia.

    Se poi hai tempo e voglia vogliamo parlare anche del problema delle strade straziate da Publiacqua?

    Nella mia strada 30 riparazioni in 6 anni.

    Ciao
    Mauro

  4. Andrew

    Sono daccordo quella del camper nel parcheggio di fronte a via Cino da Pistoia denota lo stato di abbandono in cui versa la via del Rimaggio a sud del viale Ariosto; E’ UNA COSA VERGOGNOSA.

  5. Vax

    Beh…. che dire, io sto a Padule e devo dire che la situazione non è buonissima ultimamente.

    La variante Sud è sempre un cantiere, con i lavori che vanno a rilento, quindi la mia zona nelle ore di punta è impraticabile….. per fortuna che ho lo scooter!!!
    Per non parlare poi dei continui lavori che ci sono in via del Risorgimento, che durano ormai da oltre 4 mesi…..

    Altra domanda: ma c’era veramente bisogno di tutte quelle aiuole nella rotonda in viale ariosto? prima la carreggiata era enorme, ore viene di nuovo rimpicciolita bloccando il traffico…….

  6. Il progetto iniziale del rotondone di viale Ariosto era fatta con l’intenzione di raddoppiare le corsie all’interno della rotatoria per “renderla più sicura e a norma”. Per come sono stati ristretti gli ingressi in rotonda non mi sembra che sia poi cosi’ più sicuro… sempre per gli stessi motivi… stringiamo le carreggiate che in caso di coda non passano i mezzi di soccorso… BAH!

  7. Appunto… viale Ariosto è assurdo! Hanno fatto degli spartitraffico giganti che ristringono la cerreggiata e rallentano il traffico. Voglio vedere cosa succede quando un’ambulanza gli rimane bloccata……..

    Nella rotonda pensavo facessero delle corsie laterali per snellire il traffico, invece hanno fatto quelle aiuole immense….. mi sembra che si guardi più all’estetica che alla funzionalità!

  8. Pingback: La moda della protesta “Art Attack” dilaga: nuovi cartelli in via Verdi « SestoSguardo

  9. Andrew

    Anche a me da tecnico sembra una cosa poco vantaggiosa fare delle aiule così grandi in prossimità della rotonda tra viale Ariosto e via dell’Osmannoro; la conseguenza è un ingolfamento del traffico che va a cercare strade più scorrevoli. Nello specifico Via del Rimaggio a sud del viale Ariosto, dopo le modifiche sul Viale, sembra essere diventata un’autostrada con un flusso continuo di auto verso l’Osmannoro e sorpassi continui molto pericolosi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...