“Greg Does Europe”: un americano a Sesto Fiorentino – parte prima

This is the Villa I live in. Be jealous…very jealous.

This is the Villa I live in. Be jealous…very jealous.

Greg Does Europe è un blog aperto e chiuso in sei mesi (agosto 2007 – gennaio 2008) scritto da Greg, studente americano che si è concesso un soggiorno di 4 mesi in Europa visitandone stupende città come Londra, Parigi e naturalmente Firenze. Indovinate un po’ qual è stata la sua “casa base”? Sì, proprio Sesto Fiorentino, e precisamente la Villa Guicciardini Corsi Salviati (di cui abbiamo parlato nell’ultima puntata della Toponomastica sestese), già sede della University of Michigan (le cose migliori vanno sempre agli stranieri).

Greg con il proprio blog, che in questo caso mantiene fede al suo significato letterale (web+log = rete+diario di bordo – il termine weblog si contrae poi nel più comune blog) racconta la sua esperienza ad amici e parenti statunitensi attraverso parole, immagini e filmati.

Nice shot of Sesto during the day.

Nice shot of Sesto during the day.

Il ragazzo ha scritto una pagina sulle persone incontrate. Qualcuno di voi conosce i tabaccai di piazza Ginori, o Fabio, Eugenia, Lucia e Nino, che lavorano nella Villa Guicciardini, o magari Stefano, della trattoria Antico Frantoio? Forse sarebbero felici di sapere che un ragazzo americano in un momento felice della propria vita ha dedicato un pensiero anche a loro. 😉

Romanticismi a parte, quello che mi interessa maggiormente è analizzare la percezione che un ventenne americano può avere di Sesto Fiorentino. Ho pensato, perciò, di estrapolare dal blog i passaggi che trattano della nostra città. Già le didascalie che trovate sotto le immagini offrono un primo spunto di riflessione. Pare che il ragazzo qui si sia trovato molto bene, e la cosa non può che farci piacere, nevvero? 😉

The front my villa, Villa Corsi-Salviati, at night time.

The front my villa, Villa Corsi-Salviati, at night time.

Il primissimo approccio di Greg con Sesto, caldo e rumore delle Vespas (motorini) a parte, è stato senz’altro positivo. Ecco cosa scrive il primo settembre 2007:

In the Villa: “So I finally moved into Villa Corsi-Salviati Wednesday in beautiful Sesto Fiorentino. I got a single which is pretty sick in itself. The only problem is that the rooms don’t have a/c and the furniture is pretty uncomfortable. My first night was pretty brutal as I had to try and sleep in a 90 degree room with the sounds of Vespas zooming by my room at 2 am. Anyway, I bought some groceries and A FAN for my room on Thursday and life has gotten much better. The fan has become the greatest thing 15 Euros has ever bought.”

(continua…)

Annunci

1 Commento

Archiviato in cronaca, fotografia, personaggi, scienza e ricerca, scuola, Sesto Fiorentino, web

Una risposta a ““Greg Does Europe”: un americano a Sesto Fiorentino – parte prima

  1. Pingback: “Greg Does Europe”: un americano a Sesto Fiorentino - parte seconda « SestoSguardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...