Tutte le piste ciclabili portano a Sesto?

pista ciclabile a sesto fiorentino by Sestofiorentino.infoLa scorsa settimana Sanghino si è occupato della pista ciclabile che da Sesto dovrebbe, una volta terminati i lavori, collegare il Polo Scientifico con le Cascine. L’argomento per Sestofiorentino.info non è nuovo: in almeno un paio di occasioni (17 settembre 2007, post da cui ho preso l’immagine, e 17 dicembre 2007) era stato posto all’attenzione pubblica il problema delle piste ciclabili. Devo essere sincera: non usando mai la bicicletta non mi ero finora accorta che questi lavori fossero rimasti incompiuti. Sono comunque convinta che sia utile diffondere conoscenza attorno a questo tema, perciò pubblico una mail inviata da Valerio a SestoSguardo:

Vorrei segnalarvi una vicenda che potrebbe interessarvi e trovare spazio su SestoSguardo.

Si tratta del caso della pista ciclabile per collegare il Polo Scientifico con Firenze, finanziatapista ciclabile incompiuta fra sesto e firenze dalla Provincia ai due comuni di Sesto e Firenze. L’assurdo è che l‘opera, durata anni e ormai finita, manca degli ultimi 300-400 metri, che sono poi quelli in territorio sestese. Peccato perchè in passato sul nostro sito era stato molto lodato il Piano del Comune di Sesto per la realizzazione di piste ciclabili.

Sul nostro sito trovate tutta la vicenda che vede come protagonista (in negativo purtroppo) l’assessore Bosi.

Eccovi alcuni riferimenti (da cliccare):

Polo Scientifico-Cascine: la pista si ferma al confine comunale
Sesto Fiorentino: la bici sogna …
Sesto Fiorentino: nuvole su Bosi
La carica dei 120 a Sesto Fiorentino

Un saluto da

Valerio – Firenzeinbici Onlus

Annunci

7 commenti

Archiviato in Sesto Fiorentino, sport, strade e itinerari

7 risposte a “Tutte le piste ciclabili portano a Sesto?

  1. In effetti ultimamente ho preso poco anche io la bici e devo dire pero’, visto che abito in zona, che spesso ho percorso quel tratto che poi sbuca all’IKEA! La parte sestese è spesso piena di buche e bisogna stare molto attenti a non andarci dentro!! L’anno scorso le buche furono riempite con ghiaino… ma, visto che qualcuno ci va anche in macchina fin dove si può arrivare, capirete quanto è durato il rattoppo!!

    La pulizia poi delle piste ciclabili attualmente disponibili e totalmente sconnesse l’una all’altra (vedi sempre la mappa).

  2. …continua dal precedente post

    La pulizia poi delle piste ciclabili attualmente disponibile e totalmente sconnesse l’una dall’altra (vedi sempre la mappa su sestofiorentino.info) non è delle migliori.

    Insomma… non basta farle le piste… bisogna anche mantenerle!!

    Spero che SESTO.TV si occupi presto di questa situazione, se non l’ha già fatto!!

    A presto!
    ALEX

  3. Franci

    Grazie per questa segnalazione: la condizione delle piste ciclabili è indecente! Sono discontinue e a tratti dissestate, a parte rare eccezioni.
    Mi piacerebbe muovermi di più in bici, tipo andarci al lavoro visto che è vicino (Firenze Nova), ma rischierei la vita quotidianamente…mi limito a portarci la bimba nei week end…rigorosamente per strada, visto che non ho alternative.
    Ciao

  4. Concordo con Franci, molti sestesi trovano impiego in zone abbastanza vicine alla città, Osmannoro, Firenze Nova, Calenzano … zone teoricamente alla portata di tutti, intendo come distanze, anche con la bici. Ovviamente ci vuole del fegato, oggi, per fare una cosa del genere. Di questi tempi però potrebbe essere la soluzione a diversi problemi: congestione del traffico, inquinamento, risparmio economico.
    Il disincentivare l’uso dei mezzi privati, auto e moto, è la strada giusta, quello che è sbagliato è il metodo. Da sempre sono stato sostenitore del telelavoro (ovviamente dove possibile) e di tutti quei sistemi che limitino l’uso dell’auto in favore dei mezzi pubblici o, come nel nostro caso, di mezzi ad impatto ambientale nullo. Ma diciamoci la verità, i mezzi pubblici non sono funzionali, le due ruote ecologiche spesso vengono considerate quasi un fastidio. Gli unici provvedimenti che le nostre amministrazioni sembrano in grado di prendere prevedono sempre lo “spennaggio” del cittadino senza per altro contribuire in nessun modo a dotare la cittadinanza dei modi e dei mezzi per poter lasciare l’auto in garage la mattina.

    Un saluto a tutti.

  5. Pingback: Pista ciclabile dal Polo Scientifico alle Cascine « SestoSguardo

  6. Una cosa è certa: l’uso dissennato dell’auto è causa di molti mali ed è partciolarmente grave in Italia e anche nella “Toscana felix”.
    Le soluzioni sono molte, non certo una sola: si va dal suggerito telelavoro, a sistemi di trasporto pubblici efficienti, alle pedonalizzazioni e restrizioni al traffico e alla sosta invasiva di auto e motorini. La bici è una delle soluzioni, e uan specie di anello di congiunzione fra i vari mezzi di trasporto. Ideale su brevi e medie distanze (fino a circa 5 km) e regina dell’intermodalità: vado in bici al capolinea o alla stazione e lo stesso all’arrivo. Richiede, per essere accettabile da ampie fasce di gente alcuni interventi e investimenti, a costi minimi in confronto a qualsiasi altro: piste ciclabili separate dal traffico e spazi sosta (rastrelliere etc).
    E’ quello che ormai hanno fatto in tutta Europa. E noi? Vogliamo rimanere fuori anche in questo caso?

  7. Pingback: Marciapiede o pista ciclabile? | SestoSguardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...