Il San Martino di Roberto Ceccherini

San Martino di Roberto Ceccherini

San Martino di Roberto Ceccherini

Da ormai due settimane è possibile ammirare un nuovo monumento nella centralissima e rinnovata Piazza della Chiesa, addossato alla parete esterna della navata sinistra della Pieve. La scultura rappresenta San Martino che, come da tradizione, è a cavallo nell’atto di dividere con la spada il suo mantello per donarne la metà ad un povero. L’opera, inaugurata in occasione della festa del patrono alla presenza di tutte le più alte cariche cittadine, è stata realizzata da Roberto Ceccherini, artista sestese nonché insegnante presso l’Istituto Statale d’Arte della nostra città. Si tratta della reinterpretazione di una composizione realizzata quasi quattro secoli fa da un altro sestese, lo scultore Pietro Bernini, nato nel 1562, padre del più famoso Gian Lorenzo. Pietro Bernini realizzò l’opera marmorea a Napoli nel 1610, per la Certosa di San Martino, presso la quale era stato chiamato a lavorare alcuni anni prima.

San Martino di Pietro Bernini

San Martino di Pietro Bernini

L’opera di Ceccherini, pur riproducendo in maniera fedele il San Martino napoletano nella sua posa e nella sua torsione, è realizzata in gres, materiale molto più congeniale a Ceccherini e sicuramente più vicino alle tradizioni ceramiche sestesi.

Il nuovo monumento di Piazza della Chiesa vuole quindi essere un omaggio allo scultore manierista da parte della sua città natale.

Bisogna comunque notare che l’opera di Ceccherini, oltre ad essere stata realizzata con dimensioni ben maggiori rispetto al modello seicentesco (214 cm, contro i 138 dell’opera di Bernini) denota soprattutto un maggiore accento plastico in molte sue componenti (in particolare le zampe anteriori del cavallo ed il mantello del Santo).

Un sentito ringraziamento ad Alessio per testo, fotografie e pazienza 😉

Annunci

3 commenti

Archiviato in arte, cultura, Sesto Fiorentino, storia, tradizioni

3 risposte a “Il San Martino di Roberto Ceccherini

  1. Pingback: “Sesto: Il Monte, La Piana, L’Urbano” - mostra collettiva di pittura e fotografia « SestoSguardo

  2. Pingback: 26-27 settembre: lezioni di restauro « SestoSguardo

  3. Pingback: San Martino patrono dei cornuti « SestoSguardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...