San Martino di Sesto

Pieve di San Martino a Sesto Fiorentino

Pieve di San Martino a Sesto Fiorentino

Prima di tutto mi permetto di esprimere tutto il mio sdegno per ciò che domenica è successo dentro e fuori dagli stadi. Lo stesso sdegno che ho provato per la “caccia al rumeno” dopo il tragico episodio di Giovanna Reggiani.

E adesso iniziamo.

Iniziamo con una fregatura! Sì, perchè quest’anno San Martino (11 novembre) è caduto proprio di domenica…cari ragazzi, mica si può avere tutto dalla vita! 😛 Anzi, c’è chi sta peggio, ad esempio gli studenti fiorentini che per San Giovanni sono regolarmente già in vacanza 😉 Ma cosa ha combinato San Martino di tanto speciale da diventare il nostro Patrono?

Secondo la tradizione avrebbe dato prova della sua carità e anche per il prossimo tagliando in due il suo mantello e donandone metà ad un povero. Si ritirò a Ligugé, presso Portiers, dove con un gruppo di discepoli, fondò il primo monastero, divenendo presto famoso in tutta la Gallia. Eletto vescovo di Tours (371), diffuse il cristianesimo in tutta la Gallia occidentale. Martino fu uno dei santi più popolari dell’Europa occidentale; centinaia di parrocchie e di comuni presero il suo nome. E’ anche considerato il patrono dei soldati. Lottò con energia contro le eresie, l’idolatria e la supremazia. (tratto da diocesi.it)

Insomma, esempio di generosità, sì, ma di pace e tolleranza religiosa mica tanto… 😛 Comunque vi consiglio personalmente di visitare Tours, una graziosa città sulla Loira, dove, fra l’altro, è situata Le Monstre, una statua che in quanto a “originalità” fa concorrenza al Pegaso di Sesto!

San Martino taglia il mantello

San Martino di Simone Martini

Annunci

3 commenti

Archiviato in arte, comune, cronaca, cultura, pittura, Sesto Fiorentino, storia, tradizioni

3 risposte a “San Martino di Sesto

  1. Carino “Il Mostro”, ma tu come facevi a conoscerlo, ci sei stata in quella città ?

  2. Sì, ci sono stata nell’agosto del 2006. Ho fatto un inter rail in Francia con due amiche, a Tours siamo rimaste 3 giorni perchè oltre ad essere una città molto carina è anche l’ideale per visitare i Castelli della Loira! 😉

  3. Pingback: Il San Martino di Roberto Ceccherini « SestoSguardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...