Il Girotondo delle Rotonde

viale Ariosto

Agli albori di SestoSguardo un mio post intitolato Molto barriere, poco architettoniche trattava del problema dei nuovissimi spartitraffico del Viale Ariosto (quelli nella foto, per intenderci). Dopo numerose lamentele da parte dei cittadini fu approvata una modifica strutturale alla strada. Io ancora non ho visto miglioramenti. In compenso è recente l’approvazione di ulteriori progetti di lavoro: l’adeguamento e ristrutturazione della rotatoria tra viale Ariosto, via dell’Osmannoro e via Pavese e i lavori per la costruzione di una nuova rotatoria tra viale Ariosto, viale dei Mille e via Neruda, che sostituirà l’attuale impianto semaforico. La spesa complessiva prevista è di circa 584.100 euro. (4 settembre 2007, dal sito del Comune)

Naturalmente non mancheranno le polemiche. Così il 16 ottobre si è svolta al Circolo la Zambra, quello più vicino alle strade da modificare, un’assemblea di presentazione del progetto e di pubblica discussione con i cittadini. Cito Alex, che ha partecipato all’incontro:

Il tratto Viale Ariosto tra la rotonda di Via dell’Osmannoro e Via Neruda/Mille diventerà in tutto simile all’altra sezione già terminata da tempo. Grande isolone centrale, che prenderà quasi metà del tratto, per “salvaguardare la sicurezza di ciclisti e pedoni”. Alla mia domanda sulla presunta sicurezza: “…ma se durante un ingorgo deve passare un’autoambulanza come fa a passare di li? (come del resto nelle altre zone di viale Ariosto già modificate?)” mi è stato risposto che sono troppo catastrofico e che comunque queste soluzioni servono per ridurre gli incidenti e se si risparmiano 10 incidenti e si intoppa un mezzo di soccorso… chissenefrega!! (post di Alex sul blog sestofiorentino.info di Sanghino)

Non è necessario essere esperti per fare osservazioni, a mio parere, sensate come quella di Alex, e poichè ce ne viene data l’opportunità, vi invito a prendere atto del PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO DI SESTO FIORENTINO, e in particolare del Rapporto finale e piano di riassetto (documento in Pdf da 8,10 MB).

Perchè vi invito a leggere un noiosissimo documento di 79 pagine? Perchè l’Amministrazione ci coinvolge nel progetto e ci invita a presentare le nostre osservazioni sul Piano del Traffico entro le ore 13 di martedì 4 dicembre. Gli atti e gli elaborati sono visionabili anche presso l’ufficio mobilità del Comune in via Garibaldi 13, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 (martedì e giovedì anche dalle 15 alle 18). (dal sito del Comune)

Un gesto di democrazia da non sottovalutare, sperando che le osservazioni più valide vengano seriamente prese in considerazione. Vediamo questa volta cosa ne viene fuori! 😉

Annunci

10 commenti

Archiviato in lavori pubblici, Sesto Fiorentino, strade e itinerari, stranezze

10 risposte a “Il Girotondo delle Rotonde

  1. Marco Magherini

    Bravissima Ale, è fondamentale che tutte le persone interessate partecipino a queste decisioni, facendo osservazioni e proposte… C’è un clima (giustificato) di attacco ai politici, ma a livello locale ricordatevi che la stragrande maggioranza dei politici non prende un euro ma anzi li spende per telefono e altre cose, oltre a rubare molto tempo alla famiglia e agli amici. E spesso ci si sente soli, come quando si fa volantinaggio in centro e molti ragazzi ti guardano ridendo come se certi argomenti fossero solo perdite di tempo… Ciao, Marco

  2. Ciao Marco, benvenuto su SestoSguardo. Dal tuo commento noto che parli per esperienza personale. Io non ho mai fatto politica, ma in quanto a volantinaggio ho una certa esperienza, e so che non è piacevole! 😉 Scherzi a parte, sono davvero convinta che una cittadinanza attiva potrebbe aiutare l’Amministrazione nel corretto svolgimento delle sue funzioni, soprattutto in una realtà abbastanza piccola come quella di Sesto. Lo scopo di questo Blog è proprio stimolare quella cittadinanza attiva e portarla fuori dai circoli o dai bar. Speriamo che qualcuno accolga il nostro appello! 😉

  3. Marco Magherini

    Sì, per correttezza dico che sono uno dei portavoce dei Verdi di Sesto (da noi vale la parità, quindi un portavoce uomo e un portavoce donna :-). Al di là delle scelte, comunque, credo che per tutti noi che facciamo politica locale (senza guadagnarci un euro ma anzi mettendoci soldi e tempo…) è importante sentire intorno interesse, anche critico ma comunque interesse! Ciao e grazie per il blog.

  4. Ciao Marco e benvenuto anche in questo blog!!
    Nemmeno io ho mai fatto politica e mai mi sono interessato a questa cosa! Certo la situazione di una città come Sesto non è come la schifosissima visione che ho avuto in questi giorni a Roma dove ho passato 5 giorni di pausa mentale: politici in “auto blu” in divieto di sosta con tanto di carabinieri con il mitra a fargli da scorta … e che nessuno si muova per far girare meglio un bus!! Roba da matti!!

    Insomma che voi politici non prendiate una lira e togliete tempo alla famiglia lo immagino… ma non si fa niente per niente… dubito che un sindaco non prenda una lira e dubito anche che telefoni con il suo telefonino personale!

    Se per caso fosse cosi’… immagino che una gavetta sottopagata si fa volentieri per poi avere alla fine del mandato un posticino in regione!! E li dubito che si faccia tanto per niente!!

    Brava aLe che hai trovato il link al famoso librone di 70 e rotti pagine di modifiche alla viabilità! In quel progetto (io ho una versione non definitiva in mano) viene riproposto di restringere anche via Pasolini (ne parlai in un post ricordi?) riducendola da 4 a 2 corsie per allargare la zona pedonale e ciclabile e mettere UNO SPARTITRAFFICO NEL MEZZO!!!!

    Ricordiamoci anche che via Pasolini è stata ristrutturata (da 2 a 4 corsie) quando è stata creata l’Iper Coop… la riducono per vedere di creare le code che l’ipercoop non è riuscita a generare?

    Credo che per fare sentire la nostra voce non sia necessario andare a dare il nostro disappunto in comune entro il 4 di dicembre!! Se il portavoce dei verdi ci aiuta potremmo creare un bel network di sestesi e portare un bel NO a determinati cambiamenti firmato da centinaia di persone. Il tempo pero’ stringe! Che si fa?

    PS: i volantini per informare dell’assemblea del 16 ottobre furono affissi ai portoni dei palazzi il 15 (per i piu’ fortunati) e il 16 dopo mezzogiorno (per i meno fortunati) ed è stato un miracolo aver trovato la saletta con almeno una cinquantina di persone!!

  5. Marco Magherini

    Sono sempre disposto a portare in discussione proposte di altri sestesi, ovviamente non è detto che si sia d’accordo su tutto… 🙂 Sullo spartitraffico in mezzo a viale Ariosto ero personalmente contrario. Per via Pasolini il discorso è diverso: è moooolto larga e pericolosa da attraversare per pedoni e biciclette, e questo non va bene. Soprattutto perchè “di là” dalla strada sta per nascere un nuovo quartiere e l’attraversamento diventerà importante…

  6. Io non dico che non va bene via pasolini con la nuova viabilità, ci abito e spesso divento scemo per attraversarla, ma pensa a queste cose:

    a) quanto è stato speso per farla solo 5 anni fa in questo modo?
    b) quanto si spenderà per rifarla in quest’altro modo?
    c) quando ci sarà la viabilità nuova della famosa perfetti ricasoli… chi è che passerà piu’ di li?

    Conosco bene la zona attuale e come verrà la nuova zona… diciamo che su via pasolini forse si potrebbe fare l’isola centrale per l’attraversamento senza danni alla circolazione dei mezzi di soccorso.

    Ma io dico… un bel collaudino dei vigili del fuoco non l’hanno fatto? ma che non sia un collaudino a bischero come hanno fatto a campi durante il mercato (alla fine del mercato è passato un’autopompa riuscendoci benissimo… ma perché non provano DURANTE che è impossibile?).

  7. Marco Magherini

    Spero che si spenda poco… L’errore è stato, secondo me, farla così la prima volta, e l’errore va rimediato… Così come credo che vada rimediato l’errore di viale Ariosto con quella orribile non-pista-ciclabile. Il prossimo tratto della perfetti-ricasoli arriverà fino all’inizio di via pasolini, per l’ultimo tratto (quello fino “al metano” per capirci) secondo me si fa in tempo a diventare nonni (io non sono nemmeno babbo, fai te…). :o) Ultima cosa, non dire “voi politici”, che è come dire “voi del segno dello scorpione”. Ognuno è un mondo a sè. Ho la fortuna di avere un mio lavoro, faccio sacrifici in politica perchè ho la presunzione di avere buone idee per cambiare un pò di cose, non certo per fare il sindaco o altro (nei verdi poi… ti immagini… avrei scelto il cavallo sbagliato!). E credimi che siamo in tanti a rimetterci tempo, soldi e qualche volta anche salute! Ciao, Marco

  8. Sì, appunto…visto che ci metteranno altri 30 anni per la Perfetti-Ricasoli perchè non hanno iniziato i lavori proprio nel tratto del Metano? Almeno non avrebbero rovinato il panorama a nessuno.
    Marco, fammi capire…com’è che voi politici siete bravi solo a tirare in ballo noi dello Scorpione? Faccio per sdrammatizzare, eh… 😉

  9. Marco Magherini

    Apprezzo sempre le battute. 😉 Ho visto le foto che hai pubblicato e le commento in quel post…

  10. Ciao aLe e ciao a tutti!!

    Oggi è arrivato il giornale di Sesto in tutte le case (o quasi) e il “girotondo delle rotonde” è naturalmente al centro degli articoli che riguardano il piano urbano che stanno per mettere in atto. Io su http://www.sestofiorentino.info ho scritto qualche commento a quello che ho letto… gradirei che tutti dicano la propria opinione (anche se in contrasto con la mia naturalmente) riguardo il numero 3/2007 di Sesto Fiorentino!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...