Corriamo per la ricerca III

VENI, VIDI, NON VICI MA SOPRAVVISSI…

corriamo per la ricerca

dopo la corsa (clicca sulla foto per ingrandirla)

Ragazzi che risate questa mattina…come promesso mi sono cimentata nella corsa per la ricerca scientifica, 4,5 km con partenza alle 9:30 dal Polo Scientifico. Fino all’ultimo minuto sono stata sul punto di ritirarmi: non ho mai corso in vita mia, nemmeno per prendere l’autobus, sono proprio negata…numerosi interrogativi attanagliano la mia mente: che ci faccio in mezzo a un sacco di gente supermotivata e superallenata? Non potevo fare la mia bella figura con una generosa donazione alla ricerca scientifica, senza rischiare la vita per questo? Non lo so, so solo che ad un certo punto ci avviciniamo tutti al punto di partenzaun’ambulanza aperta mi suggerisce un brutto presagio…non so perchè mi trovo in prima fila, forse perchè inconsciamente voglio il mio momento di gloria anche io…ok, panico, panico, panico…pronti attenti via!

percorso 4,5 km corsa podistica per la ricerca scientifica il percorso (clicca per ingrandire)

Sono stata superata subito praticamente da tutti, ricevendo un bel po’ di spintoni giustificati, così mi sono defilata sul marciapiede. Ho corso per un bel pezzo (almeno per i miei standard) però arrivata al benzinaio dell’Ipercoop ho iniziato visibilmente ad arrancare e, con una saggia decisione dettata dall’istinto di sopravvivenza ho iniziato dopo un po’ a camminare. Il percorso si è fatto accidentato, mi sono ritrovata in una selva oscura chè la dritta via era smarrita, sono passata accanto a una semi-baraccopoli dove 4 cagnolini simpaticissimi mi hanno incoraggiata a riprendere la corsa, ho fatto amicizia con un signore lentone come me e, quando finalmente il Polo Scientifico giungeva all’orizzonte, un paio di vecchiette hanno iniziato a porsi interrogativi inquietanti del tipo “ma noi adesso avremo fatto 2 km…forse dobbiamo farlo due volte questo giro”…e io già mi vedo abbandonata, morta sul prato zeccoso in mezzo alle pecore…poi però conveniamo tutti che le signore si sbagliano e che sarebbe una follia rifare il giro e con il simpatico signore decidiamo di non fare proprio la figura dei polentoni, così per l’ultimo tratto riprendiamo a correre. Il mio grido di vittoria all’arrivo è stato “SONO SOPRAVVISSUTA!!!“, ma la gente mi ha guardata in modo strano…mi sono avventata sul banchino dell’acqua, the freddo, spicchi di arancia, limone e zollette di zucchero…CE L’HO FATTA, CE L’HO FATTA! 😀

Mi dispiace di non aver filmato nessun momento della corsa, ma capirete che ero concentrata sull’inspira dal naso/espira dalla bocca (o meglio…respirarespirarespira), però ho filmato il momento dell’estrazione dei premi, in cui riponevo tutte le mie aspettative – non ho ripreso neanche i vincitori, che sono stati bravissimi. La regola fondamentale per l’assegnazione dei premi era essere presenti, altrimenti ne veniva sorteggiato un altro. Io naturalmente non ho vinto nulla, ma sono davvero contenta di aver partecipato e di aver contribuito ad una giusta causa! Un ringraziamento va agli organizzatori, anche se non hanno indicato dove i percorsi da 4,5 e da 11 km si dividevano e i miei vanagloriosi amici hanno sbagliato seguendo la strada più lunga…quindi, paradossalmente, io e la Cate siamo arrivate prima di loro!!! Ahahaha! 😀

Annunci

15 commenti

Archiviato in eventi, scienza e ricerca, Sesto Fiorentino, sport

15 risposte a “Corriamo per la ricerca III

  1. ahahhaha!sei la meglio!La Fiona May de noantri!Qui l’importante non era partecipare, ma sopravvivere!e tu ci sei riuscita senza neanche chiedere l’aiuto del pubblico!very compliments bloglabber! 😉

  2. te possino un gran bene Ale … troppo bello leggere questa tua avventura urbana 🙂

    =)) Sara .. che ne dici la proponiamo per le olimpiadi universitarie?

    buon inizio settimana bimbe !

  3. Difra

    Ale, ma quale diavolo era il percorso da 4,5?… porca miseria… 11 km e per di più i primi 2 fatti anche a tutta birra visto che pensavo fossero 4…
    mah, drammatico, Dio benedica le arance che mi sono gustato dopo il traguardo.
    Se mai si dovesse rifare, ci vorrà un minimo di preparazione: niente Rosso né birra né sigarette la sera prima… anche se sinceramente credo che se ci fosse stata la categoria “fumatori accaniti” forse avrei strappato anche un posto sul podio.

    Ma come disse qualcuno in gamba quanto me, “questo fa di te una fava, non un martire…”

    Ciao!

  4. Pingback: Corriamo per la Ricerca « SestoSguardo

  5. si, si Enore!proponiamola!Le facciamo la maglietta con scritto ‘I’m a blogstar’ -se vuole le presto la mia- e la mandiamo in spedizione!però noi dobbiamo seguirla lungo il tragitto -ovviamente in macchina- sennò come facciamo a fare il tifo..! vai bloglabber! 😉

  6. Grande aLe!!! corri, corri, che ti fa bene!!! E come diceva De Coubertin l’importante è partecipare! E come cantava Mina l’importante è finire! Hai mantenuto entrambi gli impegni!!!

  7. @Sara&Enore: ah ah…davvero simpatici…vi dico solo che oggi, martedì, ho ancora dei seri problemi con gli arti inferiori…anche il semplice alzarmi dalle sedie mi provoca un dolore indescrivibile…la prossima volta sto ma a letto, sai! Però la maglietta “I’m a blogstar” la vorrei davvero! 😛

    @Difra: il percorso da 4,5 km era quello della figura che ho pubblicato. Le arance a maggio, effettivamente erano fin troppo gustose, ma forse ci sono sembrate buonissime solo perchè avevamo bisogno di zuccheri e sali minerali…chissà! Magari potresti iniziare a smettere di fumare fin da ora, che ne dici? 😛 E grazie per la tua autocitazione, lo sai che è la mia preferita! 😉

    @L.T.: corro corro…altro che Forrest Gump…e come diceva mia mamma “l’importante è che torni a casa”, quindi ne ho mantenuti 3 di impegni! 😀 Sono fiera di me stessa, ma alla prossima venite anche tutti voi!!!

  8. ahah c’ero anche io a quella corsa… ero quello che è passato in bicicletta vicino al punto di ritrovo e ha detto: manco morto farei una cosa simile 🙂 e sono andato via…

  9. Mbè…non sai che ti sei perso! Ahahaha…io mi sono persa 5 anni di vita! 😛

  10. Ahah… beh deve essere stato divertente ma non essendo molto allenato è meglio evitare… sai a una certa età! ahah!! Organizzassero una bella passeggiata non competitiva sui pattini… sarei sicuramente in prima fila… ma di correre non se ne parla!!

  11. Vabbè…se la mettiamo sull’antisportivo allora il divertimento dov’è? Come ho spiegato nel mio racconto di quella (fortunatamente) lontana mattinata, avrei potuto lasciare la mia donazione in favore della ricerca e tornarmene a letto…ma non avrei riso così tanto come ho fatto al termine di quei maledetti 4,5 km! 🙂

  12. Nono … niente antisportivo… proprio non jela faccio 🙂
    Conosco i miei limiti 🙂

  13. Pingback: Non solo calcio - parte I « SestoSguardo

  14. Pingback: 16-17 maggio: weekend ricco di eventi « SestoSguardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...